In che modo il corpo mantiene l'omeostasi in risposta all'esercizio fisico?

In che modo il corpo mantiene l'omeostasi in risposta all'esercizio fisico?
In che modo il corpo mantiene l'omeostasi in risposta all'esercizio fisico?

Quando sudi, respira pesantemente e senti il ​​tuo cuore battere forte, non significa solo che stai facendo un buon allenamento. Questi fattori fisiologici sono anche vitali per il tuo corpo che mantiene uno stato di omeostasi. L'omeostasi è definita come un ambiente costante e costante, nonostante i cambiamenti esterni, come l'esercizio. L'esercizio influisce sulla temperatura corporea, i livelli di ossigeno nel sangue, i livelli di zucchero e l'idratazione - tutte le proprietà necessarie per la tua sopravvivenza. Il tuo corpo utilizza un sistema di feedback automatico per preservare i normali livelli di temperatura e acqua, così puoi continuare ad allenarti. Mangia bene e bevi molti liquidi per aiutare il tuo corpo a mantenere l'omeostasi.

Video del giorno

Velocità di esercizio e respirazione

Durante l'esercizio fisico, il tuo corpo ha bisogno di mantenere un apporto costante di ossigeno nelle cellule per supportare i muscoli che lavorano, che potrebbero richiedere 15 25 volte più ossigeno di quando stanno riposando, secondo Williams Sport Training. Di conseguenza, si respira più velocemente durante l'esercizio. Più duro esercizio, più rapido diventa il tuo ritmo respiratorio. Questo aiuta anche a liberare il biossido di carbonio, un sottoprodotto del metabolismo energetico. L'eccesso di anidride carbonica può causare un accumulo di acido lattico, che può compromettere le prestazioni. Per ogni respiro in più di ossigeno, espirate l'anidride carbonica in eccesso.

Esercizio e frequenza cardiaca

Il tuo sistema cardiovascolare è incaricato di erogare sangue e sostanze nutritive ai tuoi muscoli attivi e mantenere la temperatura corporea entro un intervallo normale. Durante un allenamento, i muscoli che stai esercitando necessitano di più ossigeno. Il tuo corpo risponde aumentando la quantità di sangue che il tuo cuore sta pompando e spostando il sangue dagli organi inattivi ai muscoli in attività. Gli ormoni vengono rilasciati per segnalare l'aumento della frequenza cardiaca in modo da poter erogare più sangue e sostanze nutritive ossigenati nel punto in cui ne hai più bisogno. Man mano che i vasi sanguigni si dilatano, avvertirai anche un aumento della pressione sanguigna.

Esercizio e temperatura corporea

Mentre il corpo trasforma il cibo in energia durante l'esercizio, produce calore come prodotto di scarto. Questo calore extra può elevare la temperatura corporea al di sopra del tipico 98,6 gradi. Per mantenere l'omeostasi, i vasi sanguigni della pelle si dilatano per consentire un maggiore afflusso di sangue alla superficie del corpo dove disperde il calore. Non sentirai la vasodilatazione, ma sicuramente ti sentirai sudato. L'evaporazione del sudore e l'espirazione dell'aria calda servono anche a raffreddare il corpo e mantenere così una temperatura costante.

Mantenimento dell'omeostasi dei livelli di liquidi

Se non si mangia e si beve correttamente, si altera la risposta omeostatica. Il tuo corpo ha bisogno di acqua per mantenere una temperatura e un volume di sangue normali, ma la sudorazione può disidratarti.La disidratazione diminuisce il volume del sangue, che può fermare il flusso di sangue alla pelle e causare il surriscaldamento. Di conseguenza, si verificheranno compromissione della forza e della resistenza muscolare, riduzione della vigilanza e aumento del rischio di lesioni. Secondo la Montana State University, bere 16 once di liquidi 2 ore prima dell'esercizio. Consumare liquidi regolarmente durante l'attività fisica e bere 16 once di liquido per ogni chilo perso durante l'allenamento.

Mantenimento dell'omeostasi dei livelli di glucosio nel sangue

Il corpo scinde i carboidrati in glucosio per soddisfare i bisogni energetici immediati. Memorizza il glucosio in eccesso come il glicogeno nel fegato e nelle cellule muscolari. Quando i livelli di glucosio nel sangue diminuiscono durante l'attività fisica, puoi avvertire debolezza e vertigini, quindi ti affidi alle riserve di glicogeno per aumentare i livelli di glucosio nel sangue. Puoi massimizzare le riserve di glicogeno mangiando una dieta ricca di carboidrati, che rappresenta circa il 60 percento delle calorie totali. Concentrati sul consumo di più frutta, verdura e cereali. L'Academy of Nutrition and Dietetics raccomanda uno spuntino dopo un allenamento di intensità da moderata ad alta. Consuma cibi con carboidrati facilmente digeribili e un po 'di proteine, come yogurt e frutti di bosco greci, una banana con burro di arachidi o un bicchiere di latte al cioccolato.