Puoi mangiare sedano e mandorle se hai la diverticolosi?

Puoi mangiare sedano e mandorle se hai la diverticolosi?
Puoi mangiare sedano e mandorle se hai la diverticolosi?

Se sei uno dei 10 per cento degli americani di età superiore ai 40 anni con diverticolosi, le raccomandazioni dietetiche possono a volte sembrare confuse. La malattia diverticolare ha due fasi: la diverticolosi cronica che causa piccoli sacchetti sporgenti lungo il rivestimento interno del colon e la diverticolite, un problema acuto che si sviluppa quando quelle borse si infiammano o si infettano. Il medico può consigliarti di mangiare cibi ricchi di fibre come il sedano e le mandorle per controllare alcune fasi della tua malattia, ma per evitare quei cibi in altri momenti.

Video del giorno

Cause

La maggior parte degli esperti di assistenza sanitaria ritiene che la malattia diverticolare sia causata da una dieta povera di fibre, secondo l'Istituto Nazionale di Diabete e Malattie Digestive e Rene. La diverticolosi fu identificata per la prima volta all'inizio del 20 ° secolo, quando gli americani cominciarono a mangiare cibi più elaborati e a basso contenuto di fibre. Quando i movimenti intestinali sono duri e piccoli, potrebbe essere necessario sforzarli per passare attraverso l'intestino e fuori dal corpo. Le fibre di sedano, mandorle e altri alimenti vegetali si legano con l'acqua nel tuo intestino per creare feci più morbide che viaggiano più facilmente attraverso il colon. Non hai bisogno di tendere tanto, così non crei sacchetti diverticolari o irriti i sacchetti se hai già la diverticolosi.

Cambiamenti nell'alimentazione

È probabile che il medico ti consigli di mangiare molti cibi ricchi di fibre quando la tua diverticolosi è sotto controllo. Una dieta ricca di fibre aiuta a ridurre i sintomi della diverticolosi e limita la frequenza degli attacchi di diverticolite. Se sviluppa dolore addominale, nausea, vomito, brividi e febbre associati a diverticolite, tuttavia, il medico può consigliare di bere solo liquidi chiari per due o tre giorni. Una volta che ti senti un po 'meglio, puoi iniziare ad aggiungere piccole quantità di alimenti a basso contenuto di fibre ai tuoi pasti. Stai lontano dal sedano, dalle mandorle e da altri cibi ricchi di fibre fino a che la tua diverticolite non si è completamente svuotata, consiglia la Mayo Clinic.

Contenuto di fibre

Una porzione da 1 tazza di sedano tritato contiene circa 1,6 g di fibre in solo 16 calorie, mentre un gambo di sedano lungo da 11 a 12 pollici contiene 1 g di fibra in 10 calorie. Una tazza di mandorle affettate contiene 11,2 g di fibre, ma contiene anche 529 calorie. Una singola oncia di mandorle, o circa 23 chicchi interi, ha 3. 5 g di fibre in 163 calorie. Crea un'insalata ad alto contenuto di fibre e ipocalorico combinando un grande gambo di sedano tritato con una piccola mela tritata e non pelata che offre 3. 6 di fibre in solo 77 calorie. Lancia 1 oz. di mandorle affettate in cima, insieme a un fico medio tagliato per un ulteriore 1,4 g di fibre in solo 37 calorie. Questa insalata offre 9.5 g di fibre ma solo 287 calorie.

Idee sbagliate

Per molti anni, agli individui con diverticolosi è stato detto di evitare noci, semi e cibi filamentosi come il sedano perché i medici pensavano che questi prodotti si sarebbero incastrati nei sacchetti diverticolari e causassero più sintomi. Oggi, tuttavia, l'Istituto Nazionale di Diabete e Malattie Digestive e Rene afferma che non è necessario evitare alcun particolare cibo durante la fase cronica della diverticolosi. Se credi che il sedano, le mandorle o altri alimenti specifici peggiorino i tuoi sintomi, informi il medico.