I supplementi di ferro possono causare diarrea?

I supplementi di ferro possono causare diarrea?
I supplementi di ferro possono causare diarrea?

Gli integratori di ferro possono produrre effetti indesiderati gastrointestinali, inclusa la diarrea. Se soffri di diarrea, dolore addominale o altri sintomi gastrointestinali e stai assumendo supplementi di ferro, consulta il tuo medico per assicurarti di assumere la giusta quantità di ferro per soddisfare i tuoi bisogni nutrizionali. La diarrea sanguinolenta, che può essere un segno che hai preso troppo ferro, richiede cure mediche immediate.

Video del giorno

Effetti collaterali

Ferro trasporta l'ossigeno nei globuli rossi e partecipa alla produzione di energia del tuo corpo. Se sei a rischio di carenza di ferro dovuta a gravidanza, insufficienza di ferro nella tua dieta, anemia da carenza di ferro, una patologia emorragica o un'altra condizione di salute, il tuo medico può consigliare supplementi di ferro per aiutarti a soddisfare i tuoi requisiti per questo nutriente essenziale . Gli effetti collaterali più comuni degli integratori di ferro coinvolgono il sistema gastrointestinale, secondo il Centro medico dell'Università del Maryland. Diarrea, nausea, bruciore di stomaco, dolore addominale e stitichezza sono tra gli effetti collaterali degli integratori di ferro. Supplementi di ferro orale possono causare feci nere, che possono essere scambiate per un segno di sanguinamento gastrointestinale. Gli sgabelli neri, che si verificano quando il tuo corpo rompe il ferro negli integratori, sono un innocuo effetto collaterale.

Raccomandazioni

A causa dei rischi per la salute derivanti dall'assunzione di una quantità eccessiva di ferro, non assumere più di una dose giornaliera raccomandata, o RDA, per il ferro senza supervisione medica. Per le donne di età compresa tra 19 e 50 anni, la RDA per ferro è di 18 mg al giorno. Le donne incinte richiedono 27 mg al giorno. Le donne che allattano al di sopra dei 19 anni richiedono 9 mg al giorno. Questi gruppi sono a rischio di perdita di ferro a causa delle mestruazioni e della gravidanza. Gli uomini dai 19 anni in su e le donne oltre i 50 anni richiedono 8 mg di ferro al giorno. Se ti è stata diagnosticata un'anemia da carenza di ferro o un'altra condizione di salute che richiede l'integrazione di ferro, potresti richiedere più dell'RDA.

Sovraccarico di ferro

Quando si superano i requisiti nutrizionali per il ferro, il corpo immagazzina quantità eccessive di questo elemento nei muscoli, nel midollo osseo, nel fegato e nella milza. Assumere integratori di ferro per un lungo periodo può portare a tossicità da ferro. I primi sintomi di tossicità da ferro comprendono debolezza, affaticamento, dolore addominale e dolori articolari. Nelle fasi successive, il sovraccarico di ferro può causare seri problemi di salute, inclusi danni al cuore e al fegato, diabete e artrite. Per evitare di assumere troppo ferro supplementare, segui le raccomandazioni del tuo medico per la quantità di ferro che dovresti consumare ogni giorno.

Precauzioni

Il livello di assunzione superiore tollerabile per il ferro, o la quantità che la maggior parte delle persone può assumere in modo sicuro ogni giorno, è di 45 mg.Assumere quantità eccessive di ferro - da 50 a 100 volte la RDA - può distruggere le cellule gastrointestinali, causando vomito e diarrea sanguinolenta. Un sovradosaggio di supplementi di ferro può essere fatale. Mangiare cibo con integratori di ferro può aiutare a prevenire nausea, diarrea o altri effetti collaterali gastrointestinali. Tuttavia, l'assunzione di supplementi di ferro con prodotti a base di latte, cereali, caffè o tè può ridurre la quantità di ferro assorbita dall'organismo. Se non si verificano effetti indesiderati gastrointestinali, assumere integratori di ferro a stomaco vuoto per garantire un assorbimento adeguato, consiglia MedlinePlus.